mercoledì 15 febbraio 2017

Esperimenti di… trasferimento immagini!

Colpita dagli ottimi risultati nella colorazione delle bottiglie ho voluto continuare a sperimentare i prodotti Tommy Art sul vetro riciclando alcuni vasi.
Non so voi, ma io quando trovo un vaso di vetro dalla forma particolare non riesco a buttarlo e nel tempo ne ho raccolto una discreta collezione che aspetta la giusta ispirazione nella mia cantina…
Ho iniziato con il colore e poi li ho decorati con vecchie etichette realizzate con il gel trasferimento immagine.

 
Il vaso più lungo conteneva ciliegie sotto spirito. L’ho colorato applicando due mani di colore latte e poi ho delimitato una fascia centrale con il washi tape. Sopra e sotto ho usato il colore argilla che è uno dei miei colori preferiti: un grigio azzurro delicato e bellissimo perfetto per oggetti di arredo.
 
IMG_6700
 
Questo invece conteneva del tonno. Ho usato la tecnica shabby classica applicando prima il colore bianco antico, poi ho strofinato i bordi con il panetto di cera solida e applicato il colore argilla.
Una leggera scartavetrata per un effetto di usura leggero, ma che gli da il giusto carattere.
 
IMG_6699 
Stessa lavorazione per questo terzo vaso dalla forma insolita. Ho voluto realizzare anche un coperchio usando una fetta di legno che si adattava perfettamente al bordo superiore incollata ad una seconda fetta di legno più stretta che ho inserito all’interno.
 
IMG_6693
 
Una volta completata la base ho realizzato le scritte.
Per usare il gel trasferimento immagine occorrono delle stampe laser con le scritte “a specchio”. Su Pinterest ne trovate tantissime! Ho ritagliato la decorazione lasciando qualche millimetro dai bordi stampati e poi applicato il gel direttamente sulla stampa. Ne serve uno strato generoso, ma non eccessivo.
Ho incollato la mia scritta e premuto bene con una pieghetta d’osso per evitare ogni bolla d’aria e stendere bene gli eventuali eccessi di gel. In pochissimo tempo si asciuga e a questo punto basta inumidire il retro della carta con una spugna e con il polpastrello rimuovere la pasta di carta con movimenti circolari. Più facile a farsi che a dirsi!
 
IMG_6695
 
Come vedete il trasferimento risulta perfetto non solo sulla base bianca, ma anche sul grigio senza nessun tipo di residuo di carta.
Per proteggere il lavoro ho applicato una mano di gel opaco che tra l’altro fa risaltare le scritte trasferite.
 
IMG_6697
 
Ho provato il colore anche sulla latta e per fare una cosa molto veloce ho fatto le decorazioni con un’etichetta timbrata e il washi tape. Dato che il coperchio di incastrava sul fondo della scatola ho rivestito anche il bordo di questo con il washi e l’ho incollato sotto creando un piccolo zoccolo decorativo.
 
IMG_6704
 
Spero che questi esperimenti possano essere anche per voi di ispirazione. Tutti i prodotti che ho usato sono della linea Tommy Art.

A presto!

4 commenti:

  1. Stra-wow!!! Bellissimi questi vasi e bellissime le tecniche che hai usato! Io mi riempirei la casa di questi oggetti!! ;)

    RispondiElimina
  2. MOLTO interessante! vorrei cimentarmi anche io in questi vasi, ne ho collezionati molti negli anni,ma stanno li inutlizzati:)

    RispondiElimina
  3. Davvero belli! Ti posso chiedere se la stampa laser è fatta su carta bianca normale o su un supporto diverso? Grazie...
    Cristina
    thehouseoftheblackbirds.blogspot.it

    RispondiElimina

E' un piacere leggere i vostri commenti!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails